“E così, grazie alle letture comuni, finiamo per intenderci anche senza parlarci; stringiamo amicizie anche senza uscire insieme o scambiarci pranzi e cene; conosciamo gli sconosciuti senza interrogarli. Gli estranei, se immagino (non è necessario infatti averne la certezza assoluta) che le mie letture siano anche le loro, smettono di essere estranei. Si stabilisce così una confidenza che si alimenta di memoria condivisa e di intimità implicita. Sappiamo che altri pensano e sentono come noi; sappiamo di non essere soli.”
– Nicola Gardini, il libro è quella cosa

Nel nostro Liceo è approdato il Club di lettura, una bella iniziativa volta alla condivisione di libri, ma che si estende a uno scambio di pensieri anche sull’arte e sul cinema, ad esempio. L’idea, infatti, è quella di creare un dialogo aperto tra persone, che si tratti di appassionati lettori oppure di chi è in cerca di spunti per iniziare a leggere.

Ci si ritroverà ogni due settimane al mercoledì a partire dalle ore 15 presso la biblioteca della scuola. Non c’è bisogno di iscriversi né di avere conoscenze specifiche, basta avere con sé l’amore per i libri e la voglia di condividerlo con gli altri. Dopo la prima riunione, ad esempio, c’è stato modo di stilare una lista di libri basata su una discussione dei propri generi preferiti (qui l’Elenco dei libri proposti). Ovviamente  non ci sarà alcun tipo di pressione dal punto di vista delle tempistiche: ci si può presentare senza aver terminato il libro entro le due settimane; si può anche semplicemente parlare di prime impressioni o aspettative che si sono create durante la prima parte della lettura.

Il primo incontro è stato il 23 marzo, ma chiunque voglia partecipare non è in ritardo: il prossimo sarà il 6 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.