Ed è proprio così, è ‘La Regina degli Scacchi’, miniserie distribuita in streaming il 23 ottobre 2020, ad essere la più vista su Netflix. Essa tratta la storia di una ragazza orfana eccezionale negli scacchi, chiamata Elizabeth Harmon. Il racconto inizia dai suoi 8 anni, quando viene mandata in orfanotrofio e si appassiona al gioco. Ha fine ai suoi 22 anni, quando cerca di diventare campionessa di scacchi, mentre nel frattempo combatte la sua dipendenza da alcolici e psicofarmaci.

Ma cosa può aver riscosso tanto successo di questo programma? Bè, a priori verrebbe da dire  che ci sono tante altre serie famose e più complesse sulla piattaforma. Inoltre, il numero di puntate potrebbe lasciar a desiderare, soprattutto in questo periodo in cui, essendo tutti assetati di serie Tv, più lunga è la storia maggiore è l’intrattenimento. Ma è proprio la lunghezza definita della serie, recitata in un modo peraltro pregevole, a renderla unica. Riflettiamo: se per assurdo uscissero altre stagioni, manterrebbe la sua raffinatezza e il successo? Tutt’altro, la sua unicità svanirebbe completamente. Questo perché ulteriori stagioni potrebbero essere meno seguite da un pubblico che intuisce una storia di probabile declino della protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.