Come tutti sappiamo il ‘’Premio Oscar’’, o meglio,‘’Academy Award’’, è uno dei premi più importanti e famosi riguardanti l’ambito del cinema. Esso venne fondato dalla ‘’Academy of Motion Picture Arts and Sciences’’, una organizzazione che vide la sua nascita in California l’11 MAGGIO 1927 per opera di 36 fondatori, composta da circa 6.000 membri, ognuno dei quali con delle grandi competenze sulla cinematografia. Gli Oscar sono un evento storico che si verifica ogni anno nella città di Los Angeles, più precisamente nella famosissima Hollywood.
Quello che forse tutti non sanno è che la sua prima edizione avvenne il 16MAGGIO 1929 e la sua durata fu poco superiore ai 4 minuti. Durante questa occasione vennero assegnati due premi per il film ‘’Settimo Cielo’’: Janet Gaynor vinse il premio come migliore attrice protagonista e Frank Borzage, invece, come migliore regista.
MA COME E’ NATA LA FAMOSA STATUETTA?
Particolarmente curiosa è la storia della celebre statuetta che accompagna e simboleggia questo straordinario e, a mio parere, magico momento: ad un certo punto, infatti, si pensò che si dovesse creare, anche in forma fisica e tangibile, un premio da poter attribuire al/ai rispettivo/i vincitore/i della serata. L’idea della forma e del soggetto del trofeo venne concepita da uno dei fondatori della Academy , ossia Cedric Gibbons, il quale raffigurò come bozza un cavaliere con in mano una spada di fronte alla bobina, costituita da 5 raggi, di una pellicola. Il numero scelto non è casuale, ma sta ad indicare le seguenti categorie: attori, sceneggiatori, registi, tecnici e produttori; invece la spada stretta tra le mani rappresenta la protezione dell’industria. Successivamente venne chiamato lo scultore George Stanley, il quale apportò alcune modifiche alla bozza iniziale; per la sua realizzazione ci vollero tre mesi di lavoro. Noi conosciamo il progetto finale e attuale con queste caratteristiche: 34 cm di altezza, un peso di 4 kg e una placcatura in oro di 24 carati. Ma ancora più interessante è il perché del nome assegnatogli. Ci sono diverse teorie, ma quella più convincente riguarda la direttrice della Academy, Margaret Herrick, la quale, dopo aver osservato il premio, disse queste parole: ‘’Assomiglia proprio a mio zio Oscar’’, e dal quel momento il nome ‘’ Premio Oscar’’ divenne definitivo.
Gli Oscar contano ben 29 categorie, di cui le più famose e ricorrenti sono:
Oscar al miglior film;
Oscar al miglior film d’animazione;
Oscar al miglior film in lingua straniera;
Oscar alla migliore colonna sonora;
Oscar alla migliore canzone;
Oscar al miglior regista;
Oscar al miglior attore;
Oscar al miglior attore non protagonista;
Oscar alla migliore attrice;
Oscar alla migliore attrice non protagonista;
Oscar alla miglior sceneggiatura;
Oscar ai migliori effetti speciali;
Vi sono inoltre altre due categorie che vengono definite ‘’Premi speciali’’, ossia: l’Oscar onorario, conosciuto anche come Oscar alla carriera, e l’Oscar giovanile.
CURIOSITA’ E PARTICOLARITA’:
Nel mondo del cinema vi sono tantissimi aneddoti ed eventi curiosi che hanno fatto la storia e che continuano ad essere ricordati nel tempo, facendo ritornare alla mente questi memorabili momenti. Questi sono solo alcuni di essi:
1) Il padre delle infanzie dei nostri genitori e delle nostre, ossia Walt Disney, è il vincitore di più premi oscar in assoluto, ben 26 statuette;
2) Hattie McDaniel è stata la prima attrice afroamericana ad ottenere il premio oscar per il film ‘’Via col vento’’;
3) Il noto regista Alfred Hitchcok, soprannominato ‘’il Maestro del brivido’’, non ha mai vinto questo premio, ma ottenne ben cinque candidature;
4) Katharine Hepburn è l’attrice che ha vinto più premi oscar, ben 4 statuette e 12 nomination;
5) ‘’Ben-Hur’’,‘’Titanic’’ e ‘’Il Signore degli Anelli- il ritorno del re’’ sono i film che hanno ottenuto un numero maggiore di Oscar, tutti e tre ne hanno vinti ben 11;
6)Peter O’Toole è l’attore con più candidature (8), ma nessuna vittoria; fra le attrici abbiamo donne come Glenn Close (8 nomination) e Amy Adams (6 nomination).
7) Ci sono ben 10 attori famosissimi che non hanno mai avuto una candidatura agli oscar. Il podio vede al primo posto Richard Gere, seguito da Marilyn Monroe e, infine, da Jim Carrey.
8) La celebre Lina Wertmuller è stata la prima donna a ricevere una nomination come migliore regista;
9) Sono solamente due le attrici italiane ad aver vinto un premio Oscar: Anna Magnani e Sophia Loren.
FILM E PERSONAGGI REALI- FINZIONE E REALTA’:
Tra i vincitori/vincitrici di questo premio ne abbiamo numerosi che lo hanno ottenuto per avere dato volto a personaggi realmente esistiti. Tra essi ne ricordiamo alcuni come:
Anthony Quinn (Paul Gauguin) in ‘’Brama di vivere’’(1956);
Ben Kingsley (Gandhi), in ‘’Gandhi’’(1982);
Judi Dench (Elisabetta I), in ‘’Shakespeare in love’’(1998);
Nicole Kidman (Virginia Woolf) in ‘’ The Hours’’(2002);
Jamie Foxx (Ray Charles) in ‘’Ray’’(2004);
Helen Mirren (Elisabetta II) in ‘’The Queen’’(2006);
Meryl Streep (Margaret Tatcher) in ‘’The Iron Lady’’(2011);
Daniel Day-Lewis (Abraham Lincoln) in ‘’Lincoln’’(2012);
Eddie Redmayne (Stephen Hawking) in ‘’La teoria del tutto’’ (2014);
Gary Oldman (Winston Churchill) in ‘’L’ora più buia’’(2017);
Rami Malek (Freddie Mercury) in ‘’Bohemian Rhapsody’’(2018);
Olivia Colman (Anna di Gran Bretagna) in ‘’La favorita’’(2018)
Vi è poi quella categoria che prende il nome di ‘’Oscar postumi’’, ossia quei premi assegnati ad attori o attrici scomparsi poco prima della consegna. Fra essi non possiamo assolutamente non citare Heath Ledger con la sua straordinaria interpretazione del Joker ne ‘’ Il cavaliere oscuro’’(2008) di Christopher Nolan.
VEDIAMO ADESSO QUALI SONO ALCUNI DEI PREMI OSCAR ITALIANI DELLE VARIE CATEGORIE:
Anna Magnani come migliore attrice protagonista ne ‘’ La rosa tatuata’’;
– Sophia Loren come migliore attrice protagonista ne ‘’ La ciociara’’;
Danilo Donati come miglior costumista per ‘’Romeo e Giulietta’’;
Carlo Rambaldi per i migliori effetti speciali per ‘’Alien’’ e ‘’E.T.’’;
Roberto Benigni per il miglior film straniero e come miglior attore protagonista di ‘’La vita è bella’’;
Paolo Sorrentino per il miglior film straniero con‘’La grande bellezza’’;
Milena Canonero per i migliori costumi in ‘’Gran Budapest Hotel’’;
Ennio Morricone per la migliore colonna sonora di‘’The hateful eight’’;
Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini per il miglior trucco e acconciatura in ‘’ Suicide Squad’’;
Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo per la miglior sceneggiatura di ‘’Hugo Cabret’’;
Mauro Fiore per la miglior fotografia in ‘’Avatar’’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.