Che cos'è e come funziona l'alternanza scuola-lavoro

Come  sapete, per raggiungere la maturità bisogna svolgere alcune ore di alternanza e ottenere un totale di crediti. In questo articolo vedremo proprio quante ore svolgere, quali attività propone la nostra scuola e la differenza tra crediti formativi e alternanza.  È necessario prima di tutto sottolineare che entrambe le attività  sono da svolgere dal terzo anno, ma del PCTO (l’alternanza scuola-lavoro)  è necessario raggiungere un totale di 90 ore complessive. Durante il terzo anno bisogna svolgere un minimo di 8 ore attraverso il corso della sicurezza (sicurezza rischio basso (4 ore) e sicurezza studenti (4 ore) ) che si trova sul nostro registro Spaggiari nella sezione scuola-territorio; durante il quarto anno bisogna invece svolgere un massimo di 70 ore attraverso attività sportive svolte presso un’associazione e a livello agonistico o il laboratorio di teatro dei Coribanti o il giornalino scolastico “Skeptron” o molte altre, che vengono solitamente proposte all’ inizio dell’anno scolastico.  Tra quelle suggerite per l’anno 2021-2022 vi sono le attività musicali e artistiche “Musicarte” , “Non solo ascoltare musica” e i corsi musicali già presenti durante gli anni precedenti. Come sempre il progetto teatrale della scuola é già attivo e lo stesso vale per il giornalino scolastico, che personalmente consiglio a tutti. Le ultime ore per completare il totale di 90 sono le 12 da svolgere durante il quinto  anno attraverso la realizzazione della presentazione da portare al colloquio orale dell’esame di Maturità. Riguardo i crediti formativi, invece, si possono facilmente ottenere seguendo le conferenze proposte dalla scuola e/o attività come il giornalino scolastico. La media totale scolastica determinerà poi l’assegnazione del credito scolastico e il tutto sarà necessario soprattutto durante l’ultimo anno, per l’esame di maturità.

      Quest’anno l’assegnazione segue la seguente scansione: 

Crediti Maturità 2022: come viene attribuito il credito scolastico a fine anno?L’attribuzione (per ciascun anno) avviene in base alla media dei voti conseguiti, che corrisponde la fascia di credito, che presenta due valori, il minimo e il massimo, attribuiti secondo quella che è la media riportata. Bisogna poi sapere che il credito scolastico, con il quale gli studenti partecipano all’esame, scaturisce dalla somma del credito assegnato per la classe terza e per la classe quarta, cui aggiungere quello attribuito per la classe quinta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.